pacific – montecarlo MC

Primo bar ristorante minimale progettato a Montecarlo all’interno del centro commerciale Metropole, Pacific rappresenta anche uno dei primi lavori per spazi pubblici gestito interamente da Delrosso, che vede nel locale la possibilità di rappresentare una sobria ed elegante contemporaneità attraverso differenti livelli di volumi di luce e di materia. Il locale si sviluppa intorno ad un nucleo centrale imperativo: il bancone del bar.
La struttura laterale realizzata in corian bianco è illuminata lungo i bordi superiore e inferiore; diventa eterea, sospesa, come ancorata alla realtà dal bancone vero e proprio, realizzato in legno millerighe, la cui proiezione verso l’alto segue un disegno ad elle e si protende in un’area privè, arricchita da confortevoli sedute. L’incontro di piani che movimentano la parete del bar, la rendono funzionale al servizio del locale definendo così una quinta architettonica in equilibrio costante di pieni e di vuoti.
Il volume della parete del bar, così come quelli di alcuni pilastri del locale, sono pensati come piani verticali affiancati, un sandwich di ferro grezzo cerato all’esterno, a proteggere un’anima interna di legno millerighe: incontro di diversi spessori di materiali eterogenei a formare un unico corpo.
Intorno al bar centrale, l’area dedicata al ristorante, adattabile, anche con l’uso della luce, alle funzioni ed all’atmosfere diurne, serali, notturne e con la possibilità di disegnare un’area riservata e intima, una zona ponte tra due pilastri in ferro e legno ottenuta attraverso lo sviluppo di una morbido sipario a tendaggio bianco che può circoscrivere l’area anche in maniera parziale. La tenda, illuminata dall’alto, trasferisce e incorpora la luce, offrendo a quest’ultima l’esperienza di una fisicità quasi palpabile, così che l’area vip sembri chiusa da setti di luce e non da semplici quinte. Il concetto di luce che dalla sorgente si trasferisce nel materiale di contatto è ripreso anche dalle lampade scelte per il bancone del bar, disegnate da Davide Groppi.
Linee pulite e rigorose anche per gli arredi, scelti per trasferire l’idea di una sobria eleganza anche nelle forme e nei materiali: legno wengè per i tavoli e sedie imbottite B&B, archetipo delle classiche sedute ma arricchite da un rivestimento raffinato.

superficie: 200 mq
photo credits: Matteo Piazza

Questo sito utilizza i cookie, se continui accetti il loro uso maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi